Che cos’è una Echo Chamber, con tanto di esempio.

Per Social Media Echo Chamber si intende una pagina, un forum, un gruppo dove i partecipanti se la cantano e se la suonano e guai a intervenire con un pensiero diverso o a far notare che stanno fondando le loro idee su delle bufale.
Le camere dell’eco stanno diventando il nodo focale di questa era basata sulla post-verità, o sul relativismo assoluto come lo definisco nel mio libro di prossima uscita.*
Non importa quale sia la verità, non importa aver torto o ragione, non importano le leggi vigenti, non importa più nulla. L’unica cosa che importa è circondarsi di utenti che la pensano esattamente come te per fomentarsi a vicenda.
Clicca qui, che c’è un bellissimo articolo dell’Indipendent a riguardo.
Ma come funziona una echo chamber?
Per chi è in disaccordo funziona che si viene bannati al primo intervento, o al massimo al secondo. Perchè purtroppo qualcuno ha ancora il brutto vizio di cercare il confronto sul web, come se fossimo nel 1995.
Nella camera dell’eco c’è il dominio della realtà distorta, e la negazione di ogni possibile errore di fondo nelle tesi supportate.
È un posticino dove darsi ragione a vicenda, interpretando la realtà attraverso una lente soggettiva e assoluta.
Facciamo un esempio.
Ecco uno screenshot preso da una pagina FB nata per andare contro le azioni di un’altra pagina FB, non importa nemmeno sapere quale.
Ecco le chiavi, ora ti apro la Social Media Echo Chamber.

Quella è la loro pagina.
Se non sei d’accordo e vuoi cercare di spiegargli che stanno dicendo una marea di puttanate non puoi, perchè…
Perchè: sciò!

 

*Sì, mi sto facendo pubblicità, sono un burattino in mano a me stesso, schiavo dei Poteri Forti e appartengo alla Ka$ta.

One thought on “Che cos’è una Echo Chamber, con tanto di esempio.

  1. I tuoi articoli sono sempre molto interessanti. Allo stesso tempo molto deprimenti.

Comments are closed.