Percezione Temporale.

A quasi un anno dal Gigantesco Trasloco, c’erano ancora un po’ di ignoti scatoloni infognati nel Box.
Visto il caldo tropicale di questi giorni, la mattina la passo lavorando e dopo pranzo, nelle ore più bollenti, scendo giù nel freschetto del Box a mettere un po’ d’ordine nello scatolame.
Dentro ho trovato delle vecchie agende, degli appunti, le solite tonnellate di fogli, foglietti, fogliuzzi, idee, racconti, cartoline, messaggi, letterine, fotografie, manifesti, flyer, biglietti di treni, aerei, ricevute di ristoranti e alberghi, seicento pass fieristici che coprono tutte le mostre mercato dal 1990 al 2003, eccetera eccetera…
Mentre decidevo la futura dislocazione di quel materiale, che non butterò perché sotto sotto quel magone che mi provoca il loro contatto un po’ mi piace, mi sono reso conto di una cosa.
C’è uno sfasamento temporale tra gli anni ’90 e questo decennio del 2000.
Gli anni ’90 sono passati molto più lentamente di questi sette anni con il 20 davanti.
E’ una percezione solo mia?
Oppure anche a te sembra che il 2000 sia cominciato ieri, e invece tra pochissimo siamo già nel 2010?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *