Il ruolo sociale del complottismo, delle bufale e dell’antivaccinismo.

Diego Cajelli

Nasce a Milano nel 1971. Si dice che abbia visto un UFO nel 1978. Pare che si sia messo a scrivere, esordendo nel 1993. Da allora ha scritto parecchio, firmando storie per Bonelli, Astorina, BD, Aurea, Disney, questo e quest’altro.

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Alessandro Arcuri ha detto:

    A P P L A U S I

  2. marcell_o ha detto:

    Non c’è molto da aggiungere: una sintesi efficace e – per me – totalmente condivisibile

  3. Elena Brescacin ha detto:

    Diego, hai perfettamente ragione.
    Credo si tratti principalmente di esistenze troppo vuote, gente che ha avuto tutto -nel senso di personaggi straviziati e fortunati- ai quali, come si dice dalle parti mie, è stato dato “il latte dalle orecchie” fin da piccoli, ovvero serviti e riveriti anche con l’impossibile, sono cresciuti troppo anonimi e sentono il bisogno di “ribellarsi” anche all’aria pur di sentirsi qualcuno.

  4. carlo ha detto:

    Cajelli sindaco.
    Non servono altre parole.

  5. Francesco D'Arcangeli ha detto:

    Ciao Diego
    non voglio fare quello che “l’aveva detto” ma un sospetto del genere, che si tratti cioè di persone incapaci di vedere la verità, è venuto anche a me.
    Ma tu lo sai dire meglio 😀