Long Wei, tre interviste e un video.

Si sta avvicinando l’uscita di Long Wei. L’interesse verso il primo eroe di quartiere del fumetto italiano aumenta calcio dopo calcio.
In questi giorni sono uscite tre interviste al sottoscritto, e abbiamo diffuso il primo video della campagna “candid camera” legata a Long Wei.
Il video è questo qui:

Su Comics Blog, Marcello Durante dice: “Hanno utilizzato ogni strumento estremo per sponsorizzare al meglio le iniziative fumettistiche, ma nessuno aveva mai pensato di sfruttare la candid camera per far parlare della propria opera.
Ringrazio e rigiro i complimenti a Simone Bazzanella, responsabile dell’intero progetto Candid.
Nel video i due tipi sono due stuntman professionisti, e la più apprezzata è sicuramente la signora con la sciarpa bianca.
Ci terrei a farti notare che nella clip si vede un’anteprima inedita di quella che sarà la copertina nel numero uno, realizzata da LRNZ.
Del modo in cui stiamo promuovendo Long Wei ne ho parlato anche con Davide Barzi, nell’intervista che puoi leggere cliccando qui.
Aggiungo e approfondisco un paio di cose.
Quando dico che i video saranno tre, con tre concept completamente diversi, intendo dire che ci saranno le candid, e altri due progetti video indipendenti e slegati tra loro.
Il tutto culminerà con un booktrailer, che verrà diffuso a cavallo tra il numero uno e il numero due della serie.
Sempre in quell’intervista, mi si chiede di Ascari e del mio modo di lavorare con lui.
Mi sono dimenticato di aggiungere che sì, io e Stefano facciamo il dinamico duo di scrittori, ma che ci sono altri tre sceneggiatori impegnati sulla serie. Loro scrivono in modo più tradizionale e sono:
Luca Vanzella, Francesco Savino e Michele Monteleone.
Monteleone e il disegnatore Stefano Simeone, si stanno occupando della trasferta romana di Long Wei.
Alla seconda intervista ci arrivi cliccando qui. E lì si parla di cose un po’ più personali, dove ho metabolizzato alcuni pensieri che mi frullavano in testa da un po’.
Last, but not least, il pezzo di Stefano Perullo su Comix Factory, con uno stralcio dell’intervista che mi ha fatto per Mega.
Lì mi sono incasinato io e mi sono dimenticato di dire una cosa importante.
Quando dico: “In uno dei prossimi numeri, un maestro di arti marziali reclutato “dai cattivi” dovrà dimostrare la sua forza combattendo a mani nude contro un metallaro norvegese in un hangar dell’aeroporto di Bresso.
Ho dimenticato un dettaglio importante, ovvero: In uno dei prossimi numeri, un maestro di arti marziali reclutato “dai cattivi” dovrà dimostrare la sua forza combattendo a mani nude contro un metallaro norvegese ARMATO DI MOTOSEGA in un hangar dell’aeroporto di Bresso.
Ecco.
Adesso va meglio.