Maxi Dampyr 4!

In tutte le edicole del regno a partire dal 28 luglio.
Il maxi dell’anno scorso era tutto-Baggi, e questa volta invece è tutto-Cajelli.
Tre storie firmate dal sottoscritto, per una sana lettura sotto l’ombrellone. Il volumazzo contiene, nell’ordine:
Operazione Viper.
Disegni di Marco Santucci.
In breve e senza spoiler ti dirò che: Un po’ “Lost” un po’ “Cassandra Crossing”. Un gran casino, legato in parte alla mia fissazione per l’horror e l’azione all’interno di location completamente isolate. Anzi, ti dirò di più, io e Marco abbiamo usato le vere planimetrie di una nave vera per gestire al meglio le varie scene.
Urla dal profondo.
Disegni di Giuliano Piccininno.
In breve e senza spoiler ti dirò che: Omaggione all’horror classico, con riferimenti tipo quiz ai romanzi di Stephen King. Beccali tutti e vinci una granita. E’ una storia anzianotta, finita nel 2006, che si è fatta da parte per lasciare spazio alla continuity e ad altre faccende più impellenti.
L’essenza della follia.
Disegni di Alessandro Baggi.
In breve e senza spoiler ti dirò che: Süskind incontra le architetture di Rudolf Steiner. Poi si pompa di brutto il volume del sovrannaturale, con una narrazione obliqua e oscura come soltanto Baggi sa fare.
Demoni e profumi, un connubio tanto pericoloso quanto perfetto.
Per cui, ricapitolando, Maxy Dampyr 4, in edicola dal 28 luglio, la cover è questa qui:

Quando sarà uscito, se ti interessa, tirerò fuori parte della documentazione usata per le storie, sparerò qualche spoiler e ti racconterò un po’ delle mie scelte narrative.