MA! (che) Recensione!

Il grande MA!, sul suo blog, ha sfoderato una recensione sul secondo numero di Milano Criminale.
Tra le altre cose dice:

“Con il dipanarsi della vicenda Cajelli riesce a dimostrare quanto la visione dalla distanza possa essere utile in un tipo di narrazione che trae ispirazione prima di tutto dal reale. Gli autori di Milano criminale riprendono una serie di cliché e caratterizzazioni tipiche dei ‘70 per innestarle alla conoscenza che si ha di quegli eventi a quasi 40 anni di distanza.”

Clicca qui per leggerla tutta.

A parte che dimostra di saperne a pacchi di polizieschi anni ’70, tanto da aver citato “i film giusti” e le “fonti giuste” senza che io gli avessi detto niente, conclude con un’augurio…
Non dico niente.
Però…
No.
Non dico niente.
Rimando tutto al terzo volume!