Riminizilla

Intro: Volevo fare delle foto. Non le ho fatte. Ho scoperto che se faccio altro, non riesco a fare anche le foto.

I tre giorni di stage sul fumetto sono andati abbastanza bene, pubblico vario e di diverse età, comunque attento e interessato. Bene.
Hanno anche fatto i compiti a casa.
Perla, una bambina di 7 anni, ha dato la miglior definizione di fumetto mai sentita in vita mia.
Mi sono già accordato con la sua mamma, quella definizione finirà dritta dritta nel nuovo manuale di sceneggiatura (attualmente work in progress)
Non vi dico quella definizione. Altrimenti, sono sicurissssssimo, qualche studente di semiotica me la ruba e ci fa una tesi sulla significazione e la comunicazione, prendendo trenta con lode e bacio accademico.

Tre giorni che ci volevano proprio.
Ringrazio il Cartoon Club per avermi invitato e per aver ospitato me e la mia bella.
Lei si è rilassata sotto l’ombrellone, e anche io, tra una lezione e un incontro.

Il mio senso paterno, è stato messo in moto parecchio dalla presenza dei pargoli dei miei amici.
Vorrei fare un patto con i miei geni e con quelli della mia bella. Ovvero, generare un erede a patto che ci venga come Greta Bartoli, Giovanni e Virginia Faraci. Altrimenti niente.
Ho avuto modo di passare un po’ di tempo con i Mini Faraci, e spero di non aver combinato troppi danni, ma dato che sono bambini svegli, avranno sicuramente capito che è meglio dare retta al papà e alla mamma e non a uno come me.

Non ero mai stato in spiaggia a Rimini.
Non è affatto male, la sabbia scotta, e la musica in lontananza che viene dal bar era piacevole. Evergreen e non tunza tunza.

Non so perché, ma l’accento locale mi mette immediatamente di buon umore.

La Casina Nel Bosco diventerà una delle mie mete preferite.
Si mangia la piadina, l’impasto, sì, insomma la piadina vera e propria, è fatta al momento da una truppa di signore vestite di bianco.
La farcitura della piadina è decisamente molto generosa e il rapporto qualità/quantità/prezzo è da altri tempi.
Salsiccia e Cipolle è al primo posto della mia classifica.
Segue: Squacquerone e Verdure Grigliate, dato che sto reintroducendo le proteine del latte, l’ho mangiata con estasi mistica.

All’altezza di Reggio Emilia, l’autostrada è attraversata da un ponte nuovo di zecca tutto illuminato.
Vedendolo mi sono detto: “Però… Sembra quasi di essere in Europa”

Dopo l’incontro a Bologna, ho rivisto Skiribilla!
E’ passata da Rimini e le ho fatto una storia di Dampyr a pallini.
Clyde mi ha fatto da consulente finanziario, e in compagnia dei presenti abbiamo chiacchierato a lungo di fumetti sotto l’ombrellone.

Per acclamazione dei partecipanti allo stage, dovrei tornare anche l’anno prossimo.
Speriamo di sì!
Anzi…
Paolo! Mi prenoto!
E questa volta prometto di coinvolgere l’ottimo Masi!